Written by Pro Assistance

Informazioni utili inerenti il Coronavirus

Il Coronavirus (CoV) di cui si parla in questi giorni è un nuovo ceppo di Coronavirus che non è stato precedentemente mai identificato nell’uomo.

È un argomento fonte di grande preoccupazione sul quale vogliamo fare un po’ di chiarezza, condividendo anche le pubblicazioni ufficiali del Ministero della Salute, che ha messo a disposizione un numero di Pubblica Utilità e una pagina web dedicata.

È importante non fare allarmismo e mettere in atto invece buone prassi per prevenirne la diffusione.

Le raccomandazioni per proteggersi sono le stesse valide per altri virus; per ridurre l’esposizione e la trasmissione delle malattie respiratorie è importante una buona igiene delle mani (lavarle spesso con acqua e sapone o con soluzioni alcoliche) e delle vie respiratorie (starnutire o tossire in un fazzoletto o con il gomito flesso, gettare i fazzoletti utilizzati e lavare le mani), pratiche alimentari sicure (evitare carne cruda o poco cotta, frutta o verdura non lavate e le bevande non imbottigliate) ed evitare il contatto ravvicinato, quando possibile, con chiunque mostri sintomi di malattie respiratorie come tosse e starnuti.

 

Posticipare tutti i viaggi non strettamente necessari nelle aree colpite della Cina; aree consultabili nel sito dell’OMS:
https://www.who.int/emergencies/diseases/novel-coronavirus-2019/situation-reports/

Se ci si reca in Cina, nelle aree a rischio, si raccomanda di vaccinarsi contro l’influenza stagionale almeno due settimane prima del viaggio. La vaccinazione antinfluenzale semplifica la diagnosi e la gestione dei casi sospetti, dati i sintomi simili tra Coronavirus e Influenza. Inoltre, riducendo le complicanze da influenza nei soggetti a rischio, aiuta a mantenere più efficienti i pronto soccorso.

Evitare:
– visite ai mercati di prodotti alimentari freschi di origine animale e di animali vivi
– contatto con persone che hanno sintomi respiratori

Importante invece:
– lavare frequentemente le mani.

Qualora una persona sviluppi sintomi respiratori (tosse, mal di gola, difficoltà respiratorie) mentre si trova nelle aree a rischio, dovrebbe rivolgersi immediatamente a un medico.

Al ritorno e nelle due settimane successive al ritorno da aree a rischio si dovessero presentare sintomi respiratori (febbre, tosse secca, mal di gola, difficoltà respiratorie) a scopo precauzionale:

  • contattare il numero telefonico gratuito del Ministero della Salute 1500
  • indossare una maschera chirurgica se si è in contatto con altre persone
  • utilizzare fazzoletti usa e getta e lavarsi le mani regolarmente.

Il Ministero della Salute ha realizzato un sito dedicato: http://www.salute.gov.it/nuovocoronavirus e attivato il numero di pubblica utilità 1500.

Altre informazioni sul sito dell’Istituto superiore di sanità: https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/