Written by Pro Assistance

La corretta alimentazione per gli anziani con il caldo?

Tenendo conto che in estate al nostro organismo servono circa 300 calorie al giorno di meno che in inverno, mangiare leggero diventa molto importante anche perché una digestione elaborata e lunga, rallenta il processo di termoregolazione, ossia di raffreddamento, che avviene attraverso la sudorazione.

ACQUA E BEVANDE
I consigli per una corretta alimentazione estiva partono sempre dall’idratazione.
Due litri di acqua al giorno (pari a 8 grandi bicchieri), sono l’ideale con il gran caldo, a cui devono aggiungersi i liquidi introdotti con il cibo.
Vanno invece limitate le bevande zuccherate e gassate. Così come il the e caffè che provocano vasocostrizione e aumentando la diuresi e quindi la disidratazione. L’alcol in generale va evitato così come i superalcolici.
Infine, è bene non bere liquidi caldi, ma neppure ghiacciati, per evitare il pericolo della congestione.

FRUTTA E VERDURA
I liquidi sono introdotti anche attraverso gli alimenti, ed in particolare con frutta e verdura che devono essere una presenza fissa menù. La frutta va benissimo per i due spuntini di metà mattina e metà pomeriggio. Per quanto concerne le verdure, vanno bene tutte, meglio se crude, compatibilmente con la capacità masticatoria della persona. Sia per la frutta sia per la verdura, è preferibile quella di stagione.

LATTICINI, CARNE, PESCE, RISO E PASTA
Limitare il consumo di latticini, specie di formaggi stagionati. Il gelato artigianale (alla frutta) è un buon alimento estivo che può anche sostituire uno dei pasti. Per la carne, che non andrebbe mangiata più di due volte a settimana, è meglio scegliere carni bianche ed evitare salumi ed insaccati. Il pesce è sempre un’ottima scelta: è altamente digeribile e a basso contenuto calorico. Riso, pane, pasta e patate vanno bene, ma in giusta quantità e magari come piatto unico insieme alle verdure.

Chiamaci subito:
049 7359116